Accesso Aziende Registra la tua azienda gratis

il mio prato non e' verde brillante e un po' a chiazze

Inviata da nadia. 25 mag 2012 27 Risposte

E' possibile aggiungere dei semi per infoltirlo? Grazie

prato , chiazze , semi

Miglior risposta

Se il prato non è verde brillante potrebbe trattarsi di una scarsa concimazione. La concimazione insieme a taglio ed irrigazione sono le operazioni più importanti per il tappeto erboso. Nel corso dell'anno il concime deve essere sparso circa una volta ogni tre mesi con composizioni diverse in base alla stagione. Esistono poi dei composti specifici per rendere ancora più verde lo stelo d'erba.
Per il problema delle chiazze non si capisce bene se siano delle manifestazioni di malattie fungine o aree senza erba. Nel primo caso bisogna effettuare trattamenti fitosanitari mirati, nel seconda caso per ripristinare il prato si può riseminare con le dovute accortezze, spargere un velo di terriccio per tappeti erbosi ed irrigare.
Rizzi Giardini

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Senza alcune immagini e possibilmente macro della zona netrotica è impossibile darle una risposta, le malattie del giadino sono centinaia e spararne una a caso non so che senso abbia,

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

3 NOV 2015

Logo Dotto Francesco Consulting Green Dotto Francesco Consulting Green

9 Risposte

21 voti positivi

Io mi chiedo come fate a dare risposte a caso senza visionare almeno un paio di foto! Il vero professionista in casi come questo deve solo recarsi dal cliente per un sopralluogo. Inoltre certe domande sono concettualmente sbagliate. Avrebbe dovuto richiedere una consulenza dal "vivo" ad un giardiniere della Sua zona.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

18 SET 2015

Anonimo

Per la corretta manutenzione del prato é importante effettuare tagli settimanali,irrigare una volta al giorno abbondantemente e concimare una volta ogni 3 mesi;in primavera e in autunno con un concime azotato mentre estate e inverno con un concime potassico; inoltre per rinverdire il prato si tende a dare del ferro.
Se invece le chiazze sono dovute ad un attacco fungino bisogna procedere con una terapia mirata per arrestare prima e debellare poi lo stesso

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

1 LUG 2015

Logo L'arte Del Verde L'arte Del Verde

1 Risposta

1 voto positivo

la concimazione del prato dev'essere effettuata sempre non 3 volte l anno.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2014

Anonimo

Un buon intervento di concimazione con aggiunta di torba in superfice e vedrà che il suo tappeto ritornerà ad essere come nuovo,mi raccomando però un taglio molto basso prima di fare il tutto
saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 DIC 2013

Logo Areeinverde Areeinverde

35 Risposte

93 voti positivi

Buongiorno,
certamente avere delle foto in questi casi è determinante. tuttavia prima di esprimere giudizi universali bisognerebbe far eseguire un analisi del terreno e conseguente piano di concimazione su misura.
A disposizione per eventuali chiarimenti.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

28 MAG 2013

Logo Parchi e Giardini Parchi e Giardini

26 Risposte

120 voti positivi

Altra ipotesi ma capita molto spesso ingiallimenti causati dalla pipi dei cani e in particolare gatti.
Rimedi in generale quelli consigliati dai colleghi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 GIU 2012

Logo Fiorin Fiorello Fa Il Giardino Bello Fiorin Fiorello Fa Il Giardino Bello

4 Risposte

2 voti positivi

Salve,
non avendo a disposizione altre informazioni del suo giardino, possiamo fornire solo informazioni valide per tutti i prati.
Il colore del prato è dato dal blend el prato ma se si nota che il colore è più chiaro del solito bisogna intervenire con una concimazione adatta al periodo.
In questo momento sarebbe opportuno già scegliere un concime povero di azoto per aiutare il prato a superare il caldo estivo, per poi tornare a cocimare con un azotato per settembre.
Ricordiamoci che i concimi a rilascio controllato dell'azoto (piùcari degli altri) consentono una crescita più equilibrata e una minore spesa di manutenzione per taglio.
Per quanto riguarda le chiazze del prato, non potendo escludere malattie, l'unica soluzione possibile è una trasemina da effettuare su tutta la superficie, ma solo se presente un impianto di irrigazione automatico.
Buon lavoro

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

4 GIU 2012

info@giardinando.it

Gentile cliente, prima di riseminare, passi un rullo chiodato, concimi con concime azotato a lenta cessione, metta assieme al seme, un po di antiformica a base di clorpiriphos e ricopra il tutto con tella torba. Subito dopo faccia un trattamento con un prodotto antifungino per prati.
Saluti
CREOVERDE srl

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Logo Creoverde Srl Creoverde Srl

13 Risposte

25 voti positivi

La cosa migliore e' intervenire con un fertilizzante a lenta cessione granulare,le consiglio STARTER GREEN TURF 4,alla dose di 30-40 gr x mq.
Per info sul prodotto
https://www.guidagiardini.it/giardini-starter-green-vgiardini-81831.html

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Anonimo

Se il prato e anneggiato o carente nella compattezza e cosigliabili esegire una rigenerazione del manto, con semi che siano adeguati alle condizioni pedoclimatiche e una concimazione mirata a prevenire e curare eventuali carenze.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Logo Verde Giardino Verde Giardino

117 Risposte

767 voti positivi

E' sicuramente possibile infoltire il prato bisogna però capire cos'è che determina in alcuni punti la mancata crescita dell'erba.
Cordiali saluti
Diamante Servizi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Logo Diamante Servizi Diamante Servizi

16 Risposte

37 voti positivi

il prato a chiazze è, di solito sinonimo di malattia, spesso crittogame (funghi o marciumi) non so dove si trova il prato, ma, quest'anno con le abbondanti nevicate, i prati hanno molto sofferto; ti consiglio di fare una cura anticrittogamica (es. Tilt o Topas) con aggiunta di Previcur o similare; in seguito (tre o quattro giorni) taglia l'erba e concima con prodotti naturali, aiutati da rigeneratori (es. Haraji); poi fai una pulizia del feltro sul fondo con un rastrello o una macchina arieggiatrice molto accurata (i motoarieggiatori si trovano a noleggio nei negozi dove vendono macchine per il giardinaggio): in seguito effettua una semina coprendo il seme con terricci da prato o terra di campo polverizzata o setacciata; innaffia bene quasi quotidianamente; in bocca al lupo

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Anonimo

sì è possibile effettuate un intervento di trasemina preferibilmente associato ad una arieggiatura, trattasi di un operazione di verticut (bucatura, carotatura) sul tappeto erboso con macchine idonee compresa la raccolta del feltro. In questo modo si creano le condizioni ideali per la germinazione del seme che si trasemina sempre associato ad una concimazione a lenta cessione di sostegno.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Logo Liberali Giovanni Liberali Giovanni

15 Risposte

95 voti positivi

Certo t'importante che siano della stessa specie seminata .
Concimazioni regolari e innaffiature fatte bene sicuramente miglioreranno l'aspetto generale del prato
Certo che potendolo veder la risposta sarebbe + esatta

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Logo Fiorin Fiorello Fa Il Giardino Bello Fiorin Fiorello Fa Il Giardino Bello

4 Risposte

2 voti positivi

Certo ch'è possibile (possibilmente) della stessa specie già seminata ) Poi chiaramente concimazioni regolari e innaffiature fatte bene sicuramente miglioreranno l'aspetto generale .
Chiaro che se si potesse vedere il prato la risposta sarebbe più' precisa .
Saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Anonimo

dovrei sapere se il prato è stato seminato di recente oppure è ormai stabile da anni, se così fosse potrebbe essere anche una concimazione mal distribuita, altrimenti potrebbe essere una malattia ...buona giornata

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Logo Creazione Giardini Creazione Giardini

2 Risposte

3 voti positivi

Ciao Nadia,
purtroppo la tua domanda non è molto chiara per avri motivi ma cerchero di darti comunque delle indicazioni che possano aiutarti.
La gestione di un prato ornamentale non è così semplice come potrebbe sembrare infatti la sua salute dipende da una varietà di fattori:
caratteristiche del terreno in riferimento a struttura e ph, esposizione solare, pendenze, tipologia di seme utilizzata, impianto di irrigazione, quantità e modalità di acqua somministrata, concimazioni, trattamenti fitosanitari, andamenti delle temperature e delle piogge stagionali, interventi di arieggiatura e verticut, trasemine, eta del manto erboso..
In via generale il mantenimento di un buon prato dipende sostanzialmente da tutti questi fattori concomitanti.
Nel momento in cui si riscontrano problemi di diradamento della quantità fogliare, ingiallimenti, presenza di feltro, presenza di muschio ecc, si deve procedere ad un'attenta valutazione della situazione.
La presenza del muscio va eliminata con trattamenti a base di solfati di ferro possibilmente in via preventiva e ciò aiuta anche a rendere più verde la lamina fogliare, gli ingiallimenti potrebbero essere dovuti o ad una stagione particolarmente fredda che ha mandato in dormienza la parte aerea dell'erba ma che si rinverdirà ai primi caldi o alla presenza di attacchi fungini che devono essere attentamente valutati con conseguente interventi con antifungini specifici oppure alla presenza di escrementi di cani e gatti se presenti.
Se si riscontra invece la presenza di feltro ed un importante diradamento del manto erbosa bisogna intervenire con arieggiature e vertucut e procedere ad una trasemina.
Procedere ad una semplice aggiunta di seme non avrebbe un buon effetto se prima non vengono effettuati gli interventi di arieggiatura e verticut con i quali va somministrato anche terriccio da prato, varietà di seme adatta e concimazione specifica .
Buon lavoro

Mirco Falletti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Logo L'aiola Di Mirco Falletti Di Villafalletto L'aiola Di Mirco Falletti Di Villafalletto

1 Risposta

Il verde brillante può essere a causa della mancanza di concime, dovrei sapere che cure hai dedicato al prato finora. Teoricamente a marzo si sarebbe dovuta fare una concimazione con prodotti a lenta cessione, da ripetere ogni 2-3 mesi. Per recuperare le chiazze siamo un po' avanti con la stagione, ma si può ancora rischiare. Dovrai spargere dei semi da prato smuovendo, se possibile il terreno. Successivamente potrai procedere con la copertura del seme con sabbia silicea o terriccio apposito e annaffiare spesso (anche più volte al giorno) per almeno una decina di giorni.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Logo Habitat Natura Habitat Natura

40 Risposte

42 voti positivi

se è omogeneo ma non verde devi concimarlo con un concime azotato ,mentre se è a chiazze dove c'è dove non c'è devi fare una trasemina e poi concimarlo cmq se vuoi fare una trasemina devi farla subito perche sei già in ritardo.. rimango a tua disposizione Free Garden

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Anonimo

Salve Nadia, i consigli che do giornalmente ai miei clienti per avere un Prato più che decente sono: tagliare ad un altezza minima di 2,5-3 cm, concimare con un buon fertilizzante (nitrophoska gold della compo), e abbondanti innaffiature. Il segreto è questo, se non ha un impianto d'irrigazione automatizzato...provveda immediatamente, altrimenti i risultati non li otterrà mai!
Saluti
Nicola

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Logo DBA Garden Design di Nicola Di Bussolo DBA Garden Design di Nicola Di Bussolo

8 Risposte

20 voti positivi

e' anche possibile aggiungere del seme se e' necessario

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Logo Giardinaggio Per Tutto L'anno Giardinaggio Per Tutto L'anno

5 Risposte

controllare drenaggi del terreno ed eventualmente concimare con un concime ternario di azoto fosfore e potassio in granuli .

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Logo Giardinaggio Per Tutto L'anno Giardinaggio Per Tutto L'anno

5 Risposte

salve Buon Giorno, per quanto riguarda il colore del suo prato, sicuramente è causa di una scarza concimazione primaverile , è sufficiente concimare entro fine maggio.
per quanto riguarda le chiazze se ho ben capito puo essere un problema di semina, è sufficente riseminare le chiazze e ricoprire con terriccio e innaffiare 3 volte al gg.
attenzione che non sia un attacco fungino perche' con un aprile e maggio molto caldo umido si possono sviluppare malattie chiamate (fungo).
comunque le consiglirei di contattare un giardiniere "esperto" per fare un sopralluogo e rassicurarla.
cordiali saluti.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2012

Anonimo

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Come curare un prato non verde e a chiazze?

18 Risposte, Ultima risposta il 21 Dicembre 2013

Prato di colore giallo alla base dello stelo d erba

2 Risposte, Ultima risposta il 04 Ottobre 2019