Accesso Aziende Registra la tua azienda gratis

Come curare un prato non verde e a chiazze?

Inviata da Filippo Leone. 1 nov 2013 18 Risposte

Il prato è a chiazze con zone diffuse di erba "fabio".
Cosa fare?
Grazie a tutti

prato , chiazze , curare , erba

Miglior risposta

Buongiorno, su come curare un tappeto erboso avevamo già risposto. Può trovare alcuni consigli nelle domande e risposte precedentemente pubblicate.
Per quanto riguarda l' "erba fabio" credo che lei intenda "Pabio" che è un infestante che in questo periodo muore per poi ricomparire ad aprile lasciando macchie di terreno brullo.
In questo caso consigliamo una risemina e un trattamento antigerminante per il Pabio il prossimo anno in aprile e giugno.
Disponibile per ulteriori chiarimenti porgiamo distinti saluti.
Rizzi Giardini - Bergamo

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
puo inviarci delle foto e le fare mo sapere nel minor tempo possibile delle
cure di cui ha bisogno

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 DIC 2013

Logo Areeinverde Areeinverde

35 Risposte

102 voti positivi

Rigenerando il prato con un miscuglio da rigenerazione(80%loietto e 20% poa pratensis).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 NOV 2013

Anonimo

bisognerebbe vedere che tipo di "chiazze"anche perche' le cause potrebbero essere diverse, da malattia fungina a cattiva distribuzione dell'acqua somministrata dall'impianto d'irrigazione. se desidera una opinione piu' precisa ci contatti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 NOV 2013

Logo Vivai Benfratelli Soc.coop.arl Vivai Benfratelli Soc.coop.arl

6 Risposte

55 voti positivi

Per quanto riguarda la presenza dell'infestante "pabio", presumo che già fosse presente, magari in quantità minori, per cui direi che l'adozione di un antigerminante per la prossima stagione potrebbe essere una buona iniziativa.
Le chiazze nel prato potrebbero essere causate da scarso arieggiamento, da uno squilibrio ormonale e da altre numerose ragioni che, in assenza di ulteriori specifiche informazioni, è difficile individuare.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 NOV 2013

Logo Alberto Gori Alberto Gori

47 Risposte

274 voti positivi

Salve, indispensabili foto delle chiazze, luogo in cui si trova il giardino (zona climatica) e composizione del tappeto erboso esistente. Anticrittogamici eventuali, fertilizzanti (minerali, organici, organominerali) ed operazioni colturali (scarifiche, rigenerazioni ecc) non sono uguali per tutti i prati e per tutte le zone climatiche e le esposizioni. Ci contatti se lo desidera.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 NOV 2013

Logo La Franca Prato & Paesaggio La Franca Prato & Paesaggio

8 Risposte

25 voti positivi

Salve,sicuramente se non eseguita necessita di un arieggiatura,per la concimazione attenderei la primavera in quanto con le pioggie invernali si avrebbe un dilavamento.Più che il potassio userei l'azoto.Grazie

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 NOV 2013

Logo Vigne E Giardini S.n.c. Vigne E Giardini S.n.c.

10 Risposte

9 voti positivi

Buongiorno, sicuramente un ruolo fondamentale per evitare quanto in essere del Suo prato lo giocano le concimazioni che vanno fatte in tutto l'arco dell'anno con prodotti specifici per prati ornamentali. In questo periodo poi bisogna recuperare "i danni" del periodo estivo e prepararlo per l'inverno con somministrazioni a DOC secondo il caso. In via generale concimi ricchi di potassio.
Cordiali saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 NOV 2013

Logo Vivai Piante Donzelli Vivai Piante Donzelli

46 Risposte

140 voti positivi

Purtroppo non posso esserti utile perche' mi occupo di illuminazione.
saluti a presto

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

8 NOV 2013

Logo Mv sas Mv sas

4 Risposte

1 voto positivo

Buongiorno,
il prato prima della fase invernale deve essere concimato con un prodotto ricco di potassio. Può essere utile anche un trattamento funghicida.
Comunque, come per qualsiasi tipo di intervento, prima di tutto è indispensabile capire le cause che portano alla condizione esistente.

Floricoltura Celebrin Tarcisio

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2013

Tarcisio

Buongiorno,
prima dell'inverno è necessario una concimazione del prato con prodotto ricco di potassio ed eventualmente un trattamento funghicida.
Comunque, come per tutti gli interventi, prima di intervenire è necessario capire le cause che portano alla condizione esistente.

Floricoltura Celebrin Tarcisio

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2013

Anonimo

Buongiorno,
Il tappeto erboso in questo periodo si prepara per una fase di limitata attività vegetativa. Tuttavia è necessario mantenere in prato ben nutrito. Io personalmente utilizzo in questo periodo un fertilizzante biologico che manterrà una base nutritiva fino alla fine dell'inverno, momento in cui ripeterò la nutrizione organica (febbraio).
Se il su è un tappeto all'inglese e se la zona di impianto è il nord Italia Le suggerisco di attendere ormai la primavera per programmare la rigenerazione del tappeto (nutrizione - diserbo selettivo - verticutting - transemina + micorrize - overseeding - nutrizione)
Poi dovrà tenere sotto controllo le varie erbe infestanti almeno 3/4 volte all'anno e provvedere con frequenti nutrizioni e sfalci a mantenere un tappeto fitto, uno dei migliori sistemi per non avere problemi con le infestanti.

A disposizione

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

6 NOV 2013

Logo Parchi e Giardini Parchi e Giardini

26 Risposte

142 voti positivi

ci vuole una buona concimata ed un trattamento fungicida, ma attenzione anche ai gatti ed altri.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

6 NOV 2013

Anonimo

Mi invii alcune foto in modo da farmi un idea del problema

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2013

Logo Verde Giardino Verde Giardino

117 Risposte

863 voti positivi

rigenerare in primavera, se il prato era bello prima e poi è diventato a chiazza può essere che ha preso un fungo come malattia

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2013

Logo Officina del Verde SRL Officina del Verde SRL

10 Risposte

22 voti positivi

Buongiorno, il problema andrebbe valutato meglio e con eventuali analisi dei valori del terreno.
Si puo ipotizzare una situazione di ristagno dell'acqua oppure una forte carenza di sostanze nutritive, le consiglio di indagare in tal senso.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2013

Logo Verde Milano Servizi Per L'ambiente Verde Milano Servizi Per L'ambiente

3 Risposte

Salve,
sarebbe opportuno vedere delle foto e sapere la zona climatica di appartenenza.
Visto la stagione avanzata ogni intervento deve essere rimandato a primavera (trasemina e concimazione), e bisogna valutare anche se siamo in presenza di malattie funginee.
Saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2013

Logo Giardinando Giardinando

91 Risposte

360 voti positivi

Buongiorno,
bisognerebbe sapere di che colore sono le chiazze e come si presentano, ha mai fatto un trattamento fungicida? Potrebbe essere necessario.Per il pabio basta fare un diserbo selettivo, sia pre che post emergenza.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2013

Logo Asti Garden Asti Garden

8 Risposte

7 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
il mio prato non e' verde brillante e un po' a chiazze

28 Risposte, Ultima risposta il 04 Ottobre 2023