Problemi con le zanzare? Ecco la soluzione

Le zanzare e gli insetti ti perseguitano? Ti presentiamo un prodotto rivoluzionario: l'impianto antizanzare a nebulizzazione Free Zanz.

17 set 2015 Le interviste di Guidagiardini.it - Tempo di lettura: min.

giardini

Le zanzare, con il loro ronzare fastidioso, spesso prolificano nei nostri giardini rendendoci impossibile beneficiare del tempo libero all'aria aperta. Questo disagio può essere ancora più importante in caso di attività commerciali come ristoranti, bar, discoteche o locali con terrazza.

L'azienda In Giardino - giardinaggio – FreeZanz offre una soluzione assai vantaggiosa e versatile: un impianto antizanzare a nebulizzazione. Si tratta di una soluzione professionale, conveniente e naturale che va installata lungo il perimetro di terrazze, giardini e qualsiasi altro spazio esterno, perfetta quindi per il più piccolo eden come per qualsiasi situazione. È un sistema profondamente adattabile, tenendo conto anche della possibilità di scelta tra un sistema portatile e uno fisso.

L'idea

Ma qual è la storia di questo sistema così innovativo? L'azienda In Giardino - giardinaggio – FreeZanz ha iniziato con le installazioni di un dispositivo americano già esistente ma ancora allo stato embrionale.

Dopo vari studi l'impresa ha pensato di migliorarlo aggiungendo un secondo prodotto, ovvero un secondo principio attivo destinato alla nebulizzazione per poi brevettare il progetto.

In tre anni lo sviluppo è stato sorprendente: durante il primo anno In Giardino si è dedicata soprattutto a miglioramenti e modifiche, durante il secondo anno ha iniziato con la ricerca di ditte affiliate e, infine, durante il terzo anno è in continua espansione. Attualmente può contare su una rete di oltre 12 aziende.

Ma com'è fatto e come funziona Free Zanz?

unitacentrale.jpg

L'unità centrale di Free Zanz.

L'impianto antizanzare a nebulizzazione Free Zanz è formato da un'unità principale e da una serie di tubature e collegamenti che permettono la diffusione del principio attivo (o dei principi attivi, a seconda del modello) nell'area stabilita. L'unità centrale, per funzionare, ha bisogno solo di una presa elettrica e di un allaccio alla rete idrica.

È disponibile in due versioni: con uno o con due serbatoi, a seconda che si scelga l'opzione con uno o con due principi attivi; in quest'ultimo caso comprenderà sia il principio attivo abbattente che il disabituante. Quest'ultimo modello si è rivelato particolarmente efficace nelle zone più colpite dalla presenza delle zanzare.

Il principio attivo abbattente altro non è che l'insetticida ed è autorizzato dal Ministero della Salute nei metodi consigliati. Il principio disabituante è un prodotto totalmente naturale contraddistinto da un odore piacevole per l'uomo ma sgradevole per gli insetti, che in questo modo troveranno un ambiente per loro ostile. Il segreto sta proprio nell'utilizzare entrambi i principi, in modo che l'insetto non possa depositare uova. L'aggiunta di quest'ultimo principio rafforza, infatti, l'efficacia dell'intero apparato che potrà quindi vaporizzare principi diversi in orari differenti, assicurando così il massimo della copertura.

Altra cosa di fondamentale importanza è la non tossicità del prodotto: risulta essere, infatti, totalmente innocuo per vegetazione e animali e ciò lo rende ancora più versatile, ampliando notevolmente le possibilità di utilizzo.

La macchina è assolutamente in grado di gestire i due principi quotidianamente e in totale autonomia, ovviamente dopo un'opportuna programmazione che dipenderà dalle dimensioni della superficie da trattare e dall'eventuale presenza di barriere.

Normalmente sono sufficienti due cicli di nebulizzazione al giorno della durata di un minuto ciascuno. Tali cicli andranno realizzati preferibilmente sul far del mattino e di sera prima del tramonto, essendo l'attività delle zanzare maggiore durante queste fasce orarie.

I modelli disponibili

impiantoantizanzare.jpg

Ovviamente esistono differenti modelli adatti alle più svariate esigenze. La tipologia BiActive, che rappresenta il modello rivoluzionario, conta al suo interno diverse varietà a seconda della grandezza della superficie da trattare.

Gli impianti Freezanz installati sono più di cento, tra i quali vale la pena nominare l'impianto del Mercato Metropolitano di Milano sui Navigli o quello dell'Expo.

Se il tuo problema sono le zanzare, beh, sembra tu abbia trovato finalmente la soluzione!

0 Mi piace

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su guidagiardini.it/proteccion_datos

Articoli correlati