In cosa consiste il lavoro di un paesaggista?

Il paesaggista si occupa di integrare eccezionali spazi verdi nelle città, ma sappiamo realmente in cosa consiste il suo lavoro?

24 apr 2017 Design e arredamento - Tempo di lettura: min.

giardini

I paesaggisti proiettano e integrano nella città spazi verdi eccezionali, e soprattutto sono figure fondamentali nel creare l'armonia tra noi e l'ambiente in cui viviamo. Ma qual è realmente il loro lavoro? In cosa consiste? Qual è la differenza tra giardinaggio o paesaggismo?

Nonostante i due concetti siano strettamenti vincolati, sono comunque e allo stesso tempo molto diversi. Vediamo come e fino a che punto.

Il giardiniere è colui che si occupa della cura delle piante e del mantenimento del giardino: si incarica della potatura, dell'irrigazione, del trattamento fitosanitario delle diverse specie di piante e fiori, si occupa di tagliare le siepi e di preservare il terreno, togliendo le erbacce varie ed eventuali. Il paesaggista invece ha tutt'altro compito. Questa figura si incarica, infatti, di studiare previamente lo spazio ambientale su cui è chiamato ad intervenire, per agire in esso modificandone le caratteristiche e includendo, in questo progetto di riedificazione, la fauna e la flora che già popolano l'ambiente stesso, così come integrando gli elementi che ivi si trovano come case, letti fluviali, etc.

In questo lavoro i fattori che entrano in campo sono molti, a partire dal rispetto assoluto delle caratteristiche naturali, dai valori storici culturali e paesaggistici del luogo, in cui la pianificazione e il disegno del paesaggio, sia urbano che rurale, devono basarsi su principi estetici, funzionali e scientifici legati all'ambiente. I paesaggisti concepiscono gli spazi come fossero dei veri e propri "musei all'aria aperta", perché i fattori culturali, estetici e funzionali sono tutti racchiusi nell'intervento che applicano, tenendo sempre in considerazione l'elemento urbano, contesto nel quale questo luogo è inserito e col quale deve interagire. Biodiversità, memoria storico-culturale, sviluppo sostenibile, progetto integrale: tutte queste sono le caratteristiche fondamentali che un paesaggista deve considerare nell' intervenire su uno spazio, che non è affatto detto sia un giardino o luogo di altro tipo dalle dimensioni molto grandi.

I professionisti si adattano agli spazi più singolari su cui studiano le possibilità del loro intervento, diventano veri e propri gestori del paesaggio e sono chiamati a restaurare e conservare i luoghi abbandonati o in disuso che possono, così, tornare ad avere una nuova vita che si integri con gli elementi che gli coesistono intorno. I più grandi professionisti di questo settore sono architetti del paesaggio o agronomi, professionisti che dedicano la loro vita a trovare quella bellezza perduta in luoghi unici e, a volte sottovalutati; essi cercano di coniugare elementi architettonici e paesaggistici dentro il cambiamento urbano. Un difficilissimo lavoro volto a donare bellezza alla città e ai suoi abitanti, aiutando così ad una miglioria sostanziale della qualità della vita. La bellezza architettonica-paesaggistica, infatti, aiuta a vivere meglio. Ultimamente nelle università è stata introdotta la facoltà di "paesaggismo", cosa che darà ancora più ufficialità alla figura del paesaggista e alla sua funzione estetica, che non è affatto da sottovalutare in relazione alla possibilità di vivere circondati da bellezza e armonia.

La bellezza niente ha a che vedere con il lusso: è fatta di intelligenza, ingegno, rispetto della memoria storica dei luoghi in cui ci troviamo a vivere e, soprattutto, di rispetto per la natura e per i luoghi meravigliosi che essa ci offre.

0 Mi piace

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su guidagiardini.it/proteccion_datos

Commenti (2)

Articoli correlati