Accesso Aziende Registra la tua azienda gratis

Liquidambar secco

Inviata da Leo Colucci. 2 set 2016 9 Risposte

Salve,
ho un liquidambar piantanto 4 anni fa nel giardino di casa sui Monti Lepini (regione lazio, altezza 400 metri) che sta visibilmente appassendo.
Ha cominciato a rovinarsi lo scorso autunno quando uno dei 3 rami principali ha cominciato a seccarsi. A inizio di questa primavera (passata) ho rimosso il ramo morto ma ho visto che pian piano durante questa primavera-estate anche gli altri rami cominciavano a manifestare le prime foglie secche fino ad arrivare ad oggi (settembre 2016) in cui vedo praticamente altre 2 ramificazioni (su 3) completamente morte. È rimasto un solo ramo con delle foglie verdi, può bastare per vedere questo albero riprendersi in primavera prossima? Premetto che un paio di errori che riconosco sono: 1) 3 anni fa tagliai il ramo centrale che andava verso l'altro per dare modo ai rami laterali di irrobustirsi, invece ora si sono seccati 2) questa primavera ho concimato forse troppo con il concime Nitrophosca prorpio quando cominciavano a germogliare le prime foglie.
Ho rovinato tutto? Posso sperare che sia sto un problema dovuto al caldo eccessivo (l'ho innaffiato poco/niente durante l'estate) e che magari l'albero potrà riprendersi?
Grazie mille

Liquidambar secco

giardino

Miglior risposta

Buongiorno, come hanno già detto giustamente altri colleghi l'errore principale e stato tagliare il ramo centrale.
Sono rarissimi i casi che ho visto che la pianta si salvi, però può provare a fare una cosa prima di tutto visto che la liquidambar e una pianta acidofila quindi deve stare su un terreno acido, provi a zappettare superficialmente un paio di metri tutto in torno alla pianta, dove a zappettato deve mettere almeno 4 kg di torba naturale (non secca), questo procedimento serve per migliorare la struttura del terreno intorno alla Liquidamba, fa diventare il terreno acido proprio come richiede la pianta. Questo procedimento va fatto nel mese di Ottobre di quest'anno e poi ripetuto a Marzo e Ottobre del prossimo anno facendo questo procedimento una piccola speranza c'è. Come irrigazione la Liquidambar non richiede tanta acqua basta solamente quella piovana. Se vuole provi e poi mi faccia sapere. Saluti Cristian

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Sicuramente hai concimata con dosi troppo massiccio ed hai provocato l'avizzimento per osmosi inversa, innaffia tanto e se riesci leva lo strato superficiale della terra

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

1 OTT 2016

Logo Giardini Sadegna soc.coop Giardini Sadegna soc.coop

51 Risposte

310 voti positivi

Non c'è da aggiungere molto a quello che i colleghi affermano.
Pur sopportando anche condizioni poco favorevoli, come siccità prolungata o terreni molto bagnati, gli alberi di storace preferiscono terreni leggermente umidi; è quindi bene controllare che il terreno attorno alla pianta non asciughi troppo, ed eventualmente intervenire con annaffiature non troppo abbondanti.
Detto questo ed escludendo malattie (immagino già abbia controllato) posso aggiungere che è una pianta con apparato radicale veramente molto sviluppato sopratutto in profondità e se non ha spazio per svilupparsi bene i rami possono risentirne e spesso si seccano...comunque delle foto aiuterebbero.
Spero che possa tornare a godersi questa pianta magnifica.
Daniele di green-D

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 SET 2016

Logo Green-D giardini verticali e servizi per il verde Green-D giardini verticali e servizi per il verde

8 Risposte

26 voti positivi

Gentilissimo Sig. Leo,

credo che la causa principale dell'appassimento della Sua pianta possa essere la concimazione che sommata al caldo della stagione e alla poca acqua somministrata abbia causato la bruciatura delle radici.
A questo punto Le consiglio di vangare il terreno intorno al Liquidambar e innaffiarlo quando necessario.
Non so dirLe se potrà salvarsi o meno, ma a questo punto credo che tentar non nuoce.

Resto a disposizione,
Buon pomeriggio.

Maurizio
Spazioverde Riccione

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2016

Logo Spazio Verde SAS Spazio Verde SAS

10 Risposte

5 voti positivi

Gent.le utente,
capitozzando il tronco principale ha compromesso inesorabilmente l'alberatura che stenta a vegetare per la scarsa veicolazione dei nutrienti attraverso i vasi linfatici verso le parti alte della pianta. Le uniche potature che andavano eseguite per dare la forma piramidale in fase giovanile e l'eliminazione delle parti secche a fine inverno con la ripresa vegetativa ed alzare la vegetazione bassa in giugno-luglio per evitare che la chioma compatti. Il concime essendo a lento rilascio non compromette assolutamente la crescita fisiologica della pianta.

Cordialmente
Dott.agr. Filippo Sparro

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2016

Logo Sparro Giardini Sparro Giardini

22 Risposte

21 voti positivi

D'accordo con i colleghi, sicuramente effettuando una verifica vedrà che il PH del terreno non e idoneo, e sicuramente essendo in zona calcarea non so se potrebbe sopravvivere, le consiglio la valutazione di un Agronomo della zona.

Cordiali saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2016

Logo Re.Gi.Giardini Re.Gi.Giardini

41 Risposte

19 voti positivi

Il problema può essere dovuto al tipo di terreno, poco ricco. Soprattutto è una pianta acidofila ha bisogno di terreni umidi e acidi, se piantata in terreni calcarei tende a regredire.
Saluti
Paolo Musina

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2016

Logo Giardini di Paolo - Gruppo Garden Anna Giardini di Paolo - Gruppo Garden Anna

2 Risposte

3 voti positivi

Buon Giorno: indubbiamente avendo tagliato il ramo principale( portatore di linfa) ha provocato un danno irreparabile. Attendere vuol dire aspettare il completo e definitivo deperimento della pianta.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2016

Logo Gianni giardiniere Gianni giardiniere

16 Risposte

10 voti positivi

Buongiorno sig.Leo, l asportazione del ramo centrale è sicuramente la causa del deperimento del suo liquidambar. Nella "punta" degli alberi vengono infatti svolte importanti funzioni biologiche finalizzate proprio alla crescita della stesse. Quello che lei inavvertitamente ha fatto si chiama capitozzatura ed è una pratica unanimamente riconosciuta come inutile e dannosa anche se purtroppo ancora diffusamente usata in tutta Italia. La invito a cercare qualche contenuto sul argomento in rete.
Purtroppo credo che per la sua pianta ci sia poco da fare.
Colgo l occasione per porle i miei saluti.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2016

Logo La Betulla La Betulla

1 Risposta

3 voti positivi