Architettura bioclimatica e giardini bioclimatici

Avete mai sentito parlare di architettura bioclimatica e giardini bioclimatici?

1 feb 2018 Cura di piante e alberi - Tempo di lettura: min.

giardini

L'architettura bioclimatica si prende cura dello spazio e dell'ambiente circostante, basandosi su logiche sostenibili in cui, per esempio, i costi del comfort termico vengono decisamente abbattuti. Questo per quanto riguarda gli impianti di climatizzazione, cioè riscaldamento e aria condizionata.

Cosa si intende per architettura bioclimatica?

È un tipo di architettura che si serve della natura, della vegetazione, del sole, dell'acqua e del vento per creare il microclima domestico. Si tratta di una strategia progettuale cosiddetta "passiva", che rende possibile lo scambio termico tra l'edificio e l'ambiente. La casa ecologica, infatti, sfrutta un orientamento capace di adattarsi alle diverse condizioni atmosferiche, perciò è fondamentale che sia ben studiato: in inverno deve favorire l'irraggiamento solare e in estate deve essere in grado di agevolare ombra e ventilazione.

Oltre all'orientazione, che è uno dei principi basici da tenere in considerazione nella progettazione di questo tipo di case, anche l'isolamento termico è molto importante per migliorare l'efficenza energetica della casa e abbattere i costi di impianti elettrici.

Ci sono varie tipologie di isolamento: quello a cappotto, per esempio, consiste nell'applicare alle pareti dei pannelli costituiti da materiali come fibra di legno, lana di vetro, lana di roccia, lana mineralizzata, cioè materiali termoisolanti. Questa tecnica può essere impiegata sia nella parte esterna della casa sia in quella interna. In questi casi, particolare attenzione va posta soprattutto sugli infissi, che sono causa di numerose dispersioni di calore.

Un altro elemento che compone l'architettura bioclimatica è il caminetto solare, che sfrutta il processo di risalita dell'aria calda. Questo è solo uno degli elementi che possono essere inseriti come fonte di riscaldamento alternativa, per esempio un'altra possibilità è l'installazione di pannelli radianti a pavimento o a parete, che diffondono il calore grazie all'energia geotermica.

C'è poi il cosiddetto "tetto verde", che ricrea una copertura del tutto vegetale, composto da terra e vegetali; questo è un isolante del tutto naturale, la cui manutenzione dipende dal tipo di piante scelte. Anche al di fuori della casa, considerare la possibilità della ricreazione di giardini biologici suppone un uso di volta in volta più responsabile del suolo e dello spazio, volto al conseguimento di una maggior efficenza energetica, ad una sostenibilità sempre più necessaria e ad un uso ecologico dello spazio in cui viviamo.

I giardini bioclimatici

Perciò, nell'ambito dell'architettuta bioclimatica, di grande rilievo sono i giardini bioclimatici, che sfruttano le peculiarità dello spazio, del tipo di vegetazione e del tipo di clima in cui sono inseriti.

L'obiettivo, anche in questo caso, è l'autosufficenza energetica, perciò le principali caratteristiche di queste tipologie di giardino sono:

  • il bisogno minimo d'acqua. Si tratta di giardini composti da piante autoctone, cioè che nascono e crescono in quel determinato contorno perciò non hanno bisogno di abbondante irrigazione, perché si adattano alla piovosità del luogo stesso;
  • non richiedono una manutenzione specifica e complessa: le piante che compongono questi giardini, nascendo naturalmente in quello spazio non hanno bisogno di prodotti chimici o altro per esssere mantenute;
  • laddove si applica l'architettura bioclimatica, si costruisce un giardino di questo tipo a completamento dell'etica strutturale della casa.

Se volete maggiori informazioni in merito e se vi piace l'idea di avere un giardino bioclimatico, potere rivolgere una domanda pubblica alle aziende specializzate presenti sul nostro portale.

0 Mi piace

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su guidagiardini.it/proteccion_datos

Articoli correlati